Appalti: discordanza tra ribasso percentuale e prezzo offerto

In caso di discordanza tra il ribasso percentuale e il prezzo offerto in aumento rispetto alla base d’asta, il valore da considerare per la valutazione dell’offerta è dato dall’indicazione inequivoca del ribasso percentuale: è quanto affermato dal TAR Calabria, Catanzaro, sez. I con la sent. 1°ottobre 2019, n. 1636.
È principio consolidato che le offerte, intese come atto negoziale, devono essere interpretate al fine di ricercare l’effettiva volontà dell’impresa partecipante alla gara, superandone le eventuali ambiguità, a condizione di giungere ad esiti certi circa la portata dell’impegno negoziale assunto (Consiglio di Stato, sez. V, sent. 27 aprile 2015, n. 2082; sez. III, sent. 22 ottobre 2014, n. 5196).

Comuni

 

neicomuni.it – Reg. Tribunale Reggio Calabria n. 3/2018

Direttore responsabile Giuseppe Praticò
Interdata Cuzzola S.r.l.
Via del Gelsomino, 37 – 89128 Reggio Calabria (RC)
partita IVA 01153560808 – REA RC116134

Copyright 2019 - Nei Comuni ©  All Rights Reserved