La giunta di Acquaformosa ha approvato, per l’anno 2019, il piano di iniziative per la valorizzazione della lingua e del patrimonio culturale della minoranza linguistica e storica albanese, nella cornice della legge regionale 15 del 2003.

“L’Amministrazione comunale di Acquaformosa, da anni, è impegnata per la salvaguardia tutti gli aspetti della minoranza storica degli albanesi di Acquaformosa tra cui quelli relativi alla Vallje, una particolare danza cadenzata che viene eseguita cantando in coro da gruppi di donne e di uomini, che si dispongono in semicerchio e si tendono legati l’un l’altro per mezzo di fazzoletti, e la settimana della cultura Arbereshe.

Non si tratta solo di riscoprire le radici storiche di un popolo per scopi eruditi fini a se stessi, è grande convinzione dell’Amministrazione Comunale di Acquaformosa che la valorizzazione della storia e delle tradizioni italo-albanesi potrà diventare il volano dello sviluppo del paese”, si legge nell’allegato alla deliberazione di GM. n° 49 del 14/12/2018.

Previsto il cofinanziamento del progetto da parte del Comune (13,33%), dell’Ente Parco Nazionale del Pollino (20 %) e della Regione Calabria (66,67%).