cropalati

Cropalati (Cs), ok al progetto Adeguamento sismico municipio sede Coc

La giunta di Cropalati ha approvato il progetto esecutivo denominato “Adeguamento sismico municipio sede Coc” di importo totale di euro 460.000,00, finanziato con il Fondo sviluppo e coesione 2014-2020, Piano per il Mezzogiorno, nella cornice del Patto per lo Sviluppo della Regione Calabria e della Manifestazione di interesse per la concessione di contributi finalizzati alla esecuzione di interventi di adeguamento sismico o, eventualmente, di demolizione e ricostruzione degli edifici di interesse strategico.

Per l’attuazione del procedimento “de quo”, confermato responsabile del procedimento, l’ingegnere Andrea Caliò, responsabile del settore Ufficio Tecnico del Comune.

cropalati

Cropalati (Cs), presto l’efficientamento della Scuola di via Giovanni XXIII

La giunta di Cropalati, con delibera numero 49 del 29 ottobre u.s., ha approvato il progetto esecutivo dei lavori di “Adeguamento strutturale ed antisismico; Adeguamento alle norme vigenti in materia di sicurezza, igiene ed agibilità degli edifici e relativi impianti; efficientamento energetico e relativi impianti della scuola secondaria di primo grado sita in via Giovanni XXIII” redatto dal Raggruppamento Temporaneo Professionisti denominato “I.P.S.F.” e composto dagli ingegneri Biagio Iaquinta (mandatario), Domenico Stella (mandante) e Lorena Falbo (mandante – giovane professionista) e dal geometra Mario Domenico Palopoli (mandante). L’importo complessivo concesso dalla Regione è pari a € 693742,08.

Il comune di Cropalati ha, infatti, partecipato all’avviso pubblico della Regione Calabria del 18 febbraio 2015 per l’accesso a finanziamenti in materia di Edilizia Scolastica con il quale, in base alla Legge 8 novembre 2013, n. 128 di conversione, con modifiche del D.L. 12 settembre 2013, n. 104 recante “Misure urgenti in materia di istruzione, università e ricerca”, le Regioni interessate, al fine di favorire interventi straordinari di ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento sismico, efficientamento energetico di proprietà pubblica adibiti all’istruzione scolastica e all’alta formazione artistica, musicale e coreutica, di proprietà degli enti locali, nonché la costruzione di nuovi edifici scolastici pubblici e la realizzazione di palestre scolastiche nelle scuole o di interventi volti al miglioramento delle palestre scolastiche esistenti, possono essere autorizzate dal Ministero dell’economia e delle finanze, d’intesa con il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca e con il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, a stipulare appositi mutui trentennali con oneri di ammortamento a totale carico dello Stato.

cropalati

Cropalati (Cs), ok al progetto di espansione e miglioramento di servizi di base a livello locale

La giunta di Cropalati, con delibera numero 45 del 5 ottobre 2018, ha approvato il progetto tecnico definitivo, redatto dall’ufficio tecnico nella persona dell’ingegnere Andrea Caliò, avente ad oggetto investimenti nelle aree rurali. Approvato anche il Piano di gestione del servizio oggetto del programma di investimento per una durata di 5 anni dalla data di erogazione del saldo. Il tutto avverrà a valere sui fondi del Piano di Sviluppo Rurale PSR Calabria 2014-2020, Misura 7 intervento 7.4.1 “Investimenti per l’introduzione, il miglioramento o l’espansione di servizi di base a livello locale”, Annualità 2018. Il progetto reca la spesa complessiva di euro 100.000,00, pari alla massima spesa ammissibile e all’intensità dell’aiuto atteso.

Il progetto che si intende presentare sostiene investimenti finalizzati all’offerta di servizi di trasporto alternativo, socio assistenziali, culturali, ricreativi necessari ad assicurare un’adeguata qualità della vita nelle aree rurali più periferiche contribuendo a ridimensionare il fenomeno dello spopolamento.

Il PSR Calabria 2014/2020 si propone di intervenire nelle zone rurali, mediante il sostegno- all’ampliamento/ammodernamento dei servizi di base a livello locale, attraverso investimenti materiali ed immateriali finalizzati allo sviluppo dell’offerta di servizi in grado di ridurre il grado di isolamento delle popolazioni residenti nelle zone rurali più svantaggiate e migliorare la qualità della vita delle stesse.

Il progetto contribuisce anche all’obiettivo trasversale di innovazione in quanto il sostegno- viene finalizzato, assegnando priorità agli interventi che sono maggiormente in grado di introdurre forme innovative di prestazione di servizi alle popolazioni locali anche utilizzando forme di gestione e/o cogestione pubblico/privato economicamente sostenibili,

L’intervento è conforme alle pertinenti strategie di sviluppo locale (art. 20, paragrafo 3, Reg.- UE n.1305/2013) ed è accompagnato da un piano di gestione del servizio oggetto del programma di investimenti della durata di 5 anni dalla data di erogazione del saldo;  l’intervento corrisponde alla definizione di infrastruttura “su piccola scala”.

cropalati

Cropalati (Cs), istituito il registro disposizioni anticipate trattamento sanitario

Il comune di Cropalati ha istituito all’unanimità il registro per la raccolta delle disposizioni anticipate di trattamento sanitario ai sensi della legge 22 dicembre 2017, n. 219 che in particolare all’art. 4 comma 6 prevede che le disposizioni anticipate di trattamento (DAT) si possano fare: “per scrittura privata consegnata personalmente dal disponente presso l’ufficio dello stato civile del comune di residenza del disponente medesimo, che provvede all’annotazione in apposito registro, ove istituito”.

La giunta ha posto il procedimento in capo all’ufficio di Stato civile, dando mandato al responsabile di servizio competente di elaborare tutta la modulistica, compreso il registro, necessaria per l’attivazione del servizio che partirà dal prossimo 3 settembre 2018.

Il comune di Cropalati muove un passo importante che si inquadra nell’illustre cornice dell’articolo 32 della Costituzione, che tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e afferma che nessuno può essere obbligato ad un trattamento sanitario se non per legge, riconoscendo il diritto all’autodeterminazione terapeutica, e dell’articolo 9 della Convenzione sui Diritti Umani e la Biomedicina, firmata ad Oviedo il 4/4/1997 dagli Stati membri del Consiglio d’Europa, ratificata e resa esecutiva in Italia con L. 28/3/2001 n. 145, dispone che «i desideri precedentemente espressi a proposito di un intervento medico da parte di un paziente, che al momento dell’intervento non è in grado di esprimere la sua volontà, saranno tenuti in considerazione».

 

 

 

cropalati

Cropalati (Cs), recepito il regolamento Edilizio Tipo (Ret)

La giunta di Cropalati ha recepito, con delibera numero 38 del 30 luglio 2018 e pubblicata in data odierna, il regolamento Edilizio Tipo (Ret) e i relativi allegati contenenti i livelli essenziali delle prestazioni concernenti la tutela della concorrenza e dei diritti civili e sociali da garantirsi su tutto il territorio nazionale. Attraverso tale schema di regolamento, l’intesa sancita il 20 ottobre 2016 in sede di Conferenza Unificata tra Governo, Regioni e Comuni con cui lo stesso è stato adottato, intende perseguire l’obiettivo di uniformare e semplificare i regolamenti edilizi comunali su tutto il territorio nazionale. La giunta Regionale, con delibera n. 642 del 21 dicembre 2017, aveva giù preso atto dell’Intesa da recepirsi poi su tutto il territorio regionale, con l’obbligo per tutti i Comuni calabresi di provvedere alla pubblicazione, sul proprio sito web istituzionale, del relativo link. Il comune di Cropalati ha adempiuto a quest’ultimo obbligo lo scorso 27 luglio.

cropalati

Cropalati (Cs), approvato il progetto intitolato “Lo scrigno del sapere e della cultura cropalatese”

La giunta di Cropalati ha approvato il progetto intitolato “Lo scrigno del sapere e della cultura cropalatese” con il quale il Comune partecipa all’avviso pubblico “Programma a sostegno del sistema bibliotecario calabrese 2018”. La Regione, infatti, supporterà gli interventi finalizzati a sostenere il funzionamento delle biblioteche riconosciute con legge regionale e degli archivi storici calabresi. I fondi saranno attinti dal Piano di Azione e Coesione P.A.C. 2014/2020, nella cornice dell’azione 6.7.1 “Interventi per la tutela, la valorizzazione e la messa in rete del patrimonio culturale, materiale e immateriale”. Il contributo da richiedere è pari a euro 9.000,00, a fronte di un importo totale di proposta progettuale di euro 10.000,00. L’importo di euro 1.000,00 sarà il solo a carico del bilancio comunale.

cropalati

Cropalati (Cs), approvato il progetto di servizi per la raccolta dei rifiuti urbani

L’Amministrazione comunale di Cropalati intende affidare in appalto la gestione del servizio di raccolta differenziata porta a porta, di trasporto e conferimento ai centri di recupero e di smaltimento dei rifiuti solidi urbani, per la durata di anni due. Per poter avviare la procedura di affidamento, la giunta di Cropalati, con delibera numero 35 del 30 luglio 2018, ha approvato il relativo progetto di servizi, dando atto che la spesa complessiva, per tutta la durata del servizio stabilita in 2 anni, ammonta ad € 185.724,33 Iva compresa. Nella delibera si legge inoltre che ”la durata dell’appalto del servizio di raccolta differenziata porta a porta, di trasporto e conferimento ai centri di recupero e di smaltimento dei rifiuti solidi urbani, viene fissata in anni due (2), salvo attuazione, nel biennio, della Legge Regionale n. 14/2014 che prevede la gestione e del servizio da parte degli ATO (Ambiti Territoriali Ottimali) e perimetrazione dell’ARO”.

Responsabile del Procedimento è stato nominato l’ingegnere Andrea Caliò, responsabile del settore Tecnico dello stesso Comune.

cropalati

Cropalati (Cs), richiesto il finanziamento per l’impianto di videosorveglianza per la Sicurezza Urbana

La giunta di Cropalati ha approvato il progetto definitivo con il quale chiede che il comune sia ammesso al finanziamento per la realizzazione di un impianto di videosorveglianza per la Sicurezza urbana. La cornice di questo atto di giunta è quella Sicurezza integrata, assicurata dallo Stato, dalle Regioni, dagli enti locali e da altri soggetti istituzionali che concorrono, ciascuno nell’ambito delle proprie competenze e responsabilità, alla promozione e all’attuazione di un sistema unitario e integrato di sicurezza per il benessere delle comunità. Redatto dal responsabile dell’ufficio tecnico comunale, Andrea Caliò, nominato anche responsabile del procedimento, il progetto prevede una spesa di euro 188.100,00 alla quale si farà fronte con i fondi messi a disposizione dalla legge in materia di Sicurezza delle Città, nella misura di euro 178.100,00, e con fondi del bilancio comunale, nella misura di euro10.000,00.

Propedeutica all’accesso ai fondi, la sottoscrizione con la Prefettura di Cosenza del “Patto per l’attuazione della sicurezza urbana”, che il comune di Cropalati ha firmato lo scorso 21 giugno.

Comuni

 

neicomuni.it – Reg. Tribunale Reggio Calabria n. 3/2018

Direttore responsabile Giuseppe Praticò
Interdata Cuzzola S.r.l.
Via del Gelsomino, 37 – 89128 Reggio Calabria (RC)
partita IVA 01153560808 – REA RC116134

Copyright 2019 - Nei Comuni ©  All Rights Reserved