Merano-Stemma

Merano (Bz), ok allo stato finale per rinnovo della condotta idrica Frigele nel tratto tra il ponte di Cirlano e Stava

La giunta di Merano ha approvato all’unanimità lo stato finale dei lavori del 2 ottobre 2017, diretti dall’ingegner Georg Karbacher, nell’ambito del progetto di rinnovo della condotta idrica Frigele nel tratto tra il ponte di Cirlano e Stava, espletati dall’impresa edile De Carli Andrea Srl come da contratto n. 25205 del 15 ottobre 2015 (repertorio comunale). La giunta ha approvato, altresì, la relazione di collaudo del 3 dicembre 2018, redatta dall’ingegnere Wolfgang Helfer, collaudatore formalmente incaricato e dalla quale emerge la seguente situazione contabile:

importo stato finale 1.984.965,90 euro a dedurre:

acconti corrisposti 1.975.341,07 euro;

prelievo campioni di asfalto (fattura ditta Mair Josef) 565,00 euro;

lavorazioni non eseguiti a regola d’arte a  23.080,44 euro;

residuo debito 14.020,61 euro

al quale sono da aggiungere 436,40 euro (fattura ufficio geologia e prove della Provincia Autonoma di Bolzano) per la verifica delle prove di asfalto e quindi il residuo debito definitivo si fissa in netti 14.457,01 euro.

L’importo del residuo è frutto delle attività di prelevamento di campioni di asfalto con particolare attenzione al tratto interessato dalla SP111, più volte richiesti invano alla De Carli Andrea Srl e poi espletate dalla ditta Mair Josef. Dalle verifiche successive è stato desumibile che l’asfalto non corrispondeva alle specifiche tecniche richieste e quindi il collaudatore ha applicato una detrazione di 23.080,44 euro, comprese spese tecniche.

 L’impresa De Carli Andrea Srl è stata invitata a firmare il certificato di collaudo fatto presente che entro il termine previsto dalla normativa l’assuntore non vi ha provveduto e quindi il certificato stesso e le risultanze risultano essere definitivamente accettate.

Il certificato di collaudo è da considerarsi provvisorio e diventerà definitivo trascorsi due anni dall’emissione dello stesso e quindi in data 03.12.2020, secondo quanto previsto dall’art. 102, comma 3 del decreto legislativo n. 50/2016 e s.m.i..

Merano-Stemma

Merano (Bz), ok al nuovo progetto di risanamento strada rurale da Castel Verruca al maso Greiter

La giunta di Merano ha approvato il nuovo progetto definitivo, redatto dall’ingegner Roberto Beneduce, relativo al risanamento della strada rurale da Castel Verruca al maso Greiter. Il costo presunto dell’intervento in oggetto ammonta a complessivi € 1.146.336,36.

Il progetto precedente nel 2017 aveva incassato un parere negativo da parte dell’ufficio tutela paesaggio della Provincia. Il nuovo progetto definitivo, approvato con la presente delibera numero 20 del 22 gennaio 2019, ha ottenuto poi il parere positivo da parte del medesimo ufficio nel giugno 2018, con tanto di rilascio di concessione edilizia. I nuovi costi stimati di intervento ammontano a € 1.146.336,36 di cui € 800.019,02 per lavori, comprensivi di € 13.000,00 a titolo di costi della sicurezza e delle somme a disposizione dell’amministrazione (spese tecniche, IVA ed altro) ammontanti ad € 346.317,34. Lo stesso progetto è stato inviato al competente ufficio provinciale per l’ottenimento dei contributi previsti in materia di risanamento delle strade rurali.

Merano-Stemma

Merano (Bz), confermate tariffe massime per mensa e pasti a domicilio per anziani

Nell’ambito del servizio di assistenza domiciliare nonché del servizio di assistenza aperta alle persone anziane vengono offerti anche il servizio pasti a domicilio e il servizio mensa per persone anziane. In questa ottica la Giunta di Merano ha confermato, con effetto dal 1° gennaio 2019, le tariffe massime già vigenti per i pasti a domicilio e mensa per persone anziane: € 10,50 per un menu completo (consegna inclusa) nell’ambito del servizio pasti a domicilio; € 7,50 per un menu completo presso la mensa per persone anziane).

Merano-Stemma

Merano (Bz), scartato materiale librario obsoleto e deteriorato della Biblioteca Civica

La giunta di Merano ha approvato all’unanimità di non considerare materiale bibliografico (nel dettaglio 8139 libri in lingua italiana e tedesca) particolarmente deteriorato e/o obsoleto, individuato nell’inventario e di cui agli elenchi richiamati, non più appartenente al patrimonio della Biblioteca civica e dunque alienabile. Tale decisione è scaturita da una revisione del patrimonio librario della Biblioteca civica, sentito il parere di alcuni esperti di settore e alla luce dei principi delle linee guida stabiliti dall’Ifla (International Federation of Library Associations and Institutions) e dall’Unesco Tali principi sono stati ritenuti validi per garantire un servizio efficace ed efficiente di pubblica lettura.

Presa, altresì, visione del Massimario per lo scarto degli atti dei Comuni, elaborato sulla base delle indicazioni della circolare sulla gestione e lo scarto degli archivi comunali, emanata dal Consorzio dei Comuni della Provincia di Bolzano il 14 novembre 1991.

Al fine di procedere quanto prima alla declassificazione dei documenti, in quanto non più adibiti a pubblico servizio, l’organo di indirizzo dell’Ente ha proceduto, con delibera numero 404 del 30 ottobre u.s., allo scarto del materiale bibliografico sopra indicato.

Merano-Stemma

Merano (Bz), assegnati spazi per liste elettorali e indicata l’ubicazione di dieci tabelloni

In vista delle elezioni provinciali del prossimo 21 ottobre 2018, la giunta di Merano ha deliberato l’assegnazione degli spazi per le liste elettorali riportate nell’apposito elenco, parte integrante della delibera numero 351 del 18 settembre u.s.. Gli spazi occupano, come previsto dalla legge, una superficie di 2 m di altezza per 1 m di base. Nella stessa seduta, con atto numero 350, deliberata anche l’ubicazione dei dieci tabelloni riservati alla propaganda elettorale, anch’essi indicati nell’elenco allegato alla delibera.

Merano-Stemma

Merano (Bz), ok al secondo accesso veicolare nella zona di completamento per insediamenti produttivi Sinigo 1

La giunta di Merano ha accolto la proposta di modifica al piano di attuazione della zona di completamento per insediamenti produttivi Sinigo 1 che prevede l’introduzione di un secondo accesso veicolare, precisamente sul lato est dello stesso attraverso ramo secondario di via Nazionale. Ciò consentirà un accesso più diretto al lotto in parola e alleggerirà il traffico gravante su via Rio. La presente modifica, ritenuta corrispondere all’interesse pubblico, è stata adottata dal Comune.

Merano-Stemma

Merano (Bz), modificato il documento unico di programmazione (D.U.P.) 2018-2020

Il Consiglio comunale di Merano ha modificato a maggioranza il Documento unico di programmazione 2018/2020 dell’Ente, nello specifico l’allegato A che riguarda il programma triennale delle opere pubbliche approvato con deliberazione consiliare n. 79 del 15 dicembre 2017.

Il documento unico di programmazione, si legge nella delibera consiliare numero 51 del 2 agosto 2018, è un documento di pianificazione che riferisce degli obiettivi strategici e operativi del Comune di Merano.

Merano-Stemma

Merano (Bz), presto la fibra ottica sulle vie Christomannos, Dante, Schaffer, Roma e E. Toti

 La giunta di Merano ha approvato il progetto suppletivo e di variante, consistente nella posa della rete fibra ottica, relativo ai lavori di asfaltature delle vie Christomannos, Schaffer, Dante, Roma e Enrico Toti. L’ammontare della spesa della variante è pari 138.978,75 euro. Contestualmente la giunta (delibera 238 del 26 giugno 2018) ha anche dato atto che in seguito all’approvazione della presente perizia, il nuovo importo contrattuale dell’ATI, composta dalla C9 Costruzioni Srl e Gruppo Adige Bitumi SpA, si fissa in netti 476.970,88 euro e che per le maggiori lavorazioni all’ATI viene concesso un termine suppletivo di 40 giorni naturali, successivi e continui sull’ultimazione delle prestazioni.

Nella stessa seduta, la giunta (delibera 237 del 26 giugno 2018), in considerazione della presenza attiva sul territorio comunale di numerose associazioni culturali promotrici di attività da ritenersi di utilità collettiva, l’esecutivo di Merano ha assegnato alle associazioni indicate nella delibera, contributi straordinari per un importo complessivo di € 57.600,00.

Nella seduta successiva del 3 luglio, in considerazione dell’impegno del Comune di favorire e sviluppare ogni attività a carattere culturale, sportivo e turistico e della connessa erogazione, a tale scopo e su apposita richiesta, di contributi finanziari ad enti e associazioni di indubbia serietà, l’esecutivo di Merano ha, altresì, assegnato alle associazioni sportive indicate nella delibera numero 241, contributi straordinari per un importo complessivo di € 282.650,00.

 

 

Comuni

 

neicomuni.it – Reg. Tribunale Reggio Calabria n. 3/2018

Direttore responsabile Giuseppe Praticò
Interdata Cuzzola S.r.l.
Via del Gelsomino, 37 – 89128 Reggio Calabria (RC)
partita IVA 01153560808 – REA RC116134

Copyright 2019 - Nei Comuni ©  All Rights Reserved