Monterosso_Calabro-Stemma

Monterosso Calabro (VV), subentro dell’Ente alla regione Calabria nei contratti di conferimento dei Rifiuti solidi urbani

Il consiglio comunale di Monterosso Calabro ha deliberato, con atto numero 2 del 28 gennaio 2019, il subentro dell’Ente alla Regione Calabria, a far data dal 1° gennaio 2019, nei contratti di servizio relativi agli impianti di trattamento dei rifiuti di seguito indicati: contratto Rep. 18 del 12 aprile 2000, sottoscritto originariamente dall’ATI Emas Ambiente spa (mandataria) e Protezione territorio srl (mandante), oggi divenuta, dopo diversi passaggi societari ATI Daneco Impianti spa (oggi Daneco srl in liquidazione); E.M.I.T. spa, relativo alla Gestione quindicennale, manutenzione ed adeguamento dell’impianto di trattamento rsu di Lamezia Terme, Atto aggiuntivo Rep. 247 del 26 aprile 2004, Atto integrativo del 14 marzo 2013 Reg. in data 20 marzo 2013 al n.2799, tutti in regime di proroga concessa dalla Regione Calabria con atto di proroga tecnica rep.2968 del 16 ottobre 2018;  contratto Rep. 254 del 07/03/2017 e successive proroghe, per il Servizio di trattamento, presso impianti autorizzati, della frazione organica (CER 20.01.08), rifiuti biodegradabili (CER 20.02.01) e rifiuti urbani dei mercati (CER 20.03.02) da raccolta differenziata prodotti nella Regione Calabria, sottoscritto dalla Regione Calabria con la società Eco Call S.p.A..

Lo scorso 26 novembre 2018 la giunta comunale aveva già approvato i protocolli di intesa con la Comunità d’Ambito per l’utilizzo degli impianti di trattamento rifiuti di proprietà della Regione Calabria.

Il subentro del Comune di Monterosso Calabro nei contratti sopra menzionati, deve intendersi limitato alla quota di prestazioni di specifico interesse.

Gli  oneri derivanti da quanto disposto dal presente provvedimento, corrispondenti agli importi fino ad oggi previsti a favore della Regione Calabria, nella medesima misura, sono posti a carico del bilancio comunale e trovano copertura a valere sulle entrate di competenza iscritte a titolo di Tari a decorrere dall’esercizio finanziario 2019.

Monterosso_Calabro-Stemma

Monterosso Calabro (VV), approvato il piano esecutivo di gestione (Peg)

La giunta di Monterosso Calabro, con delibera numero 55 del 6 novembre 2018, ha approvato il Peg (Piano esecutivo di Gestione), uno dei principali strumenti per l’attuazione del ciclo della performance, attraverso il quale vengono individuati gli obiettivi della gestione (ex articolo 169 del Dlgs 267/2090) con relativo affidamento, unitamente alle dotazioni necessarie, ai responsabili dei Servizi. Il Peg comprende il piano dettagliato degli obiettivi e il piano della performance ed è allegato alla su indicata delibera.

Monterosso_Calabro-Stemma

Monterosso Calabro (VV), chiesto lo stato di calamità per danni da maltempo

La giunta di Monterosso Calabro ha chiesto la dichiarazione dello stato di calamità naturale per l’eccezionale evento atmosferico che si è abbattuto sul territorio comunale nei primi giorni del corrente mese. Il Centro previsionale della Protezione Civile Regionale ha diramato, a partire dal 3 ottobre 2018, un’allerta per il manifestarsi di uno stato di maltempo nella giornata del 5 ottobre 2018. L’emergenza pioggia e vento, caratterizzata da picchi di forte intensità, ha innescato venti di tempesta che hanno colpito tutti i settori peninsulari, ed in particolare quelli tirrenici, interessando in tal senso la Calabria, con violente raffiche di eccezionale intensità che si sono abbattute sulle aree rurali e sui centri abitati, con un forte impatto sul suolo, sulle strutture e sulle infrastrutture.

Nella giornata di giovedì 4 ottobre alle 21:45, il Sistema info SMS Protezione Civile Calabria ha “inviato apposita comunicazione per il superamento soglie eventi in corso per i comuni ..”. In particolare, è stato superato il Livello 3 registrando, attraverso il sistema pluviometrico, nel corso di poche ore, nella notte tra il 4 ed il 5 ottobre, oltre 100 mm di pioggia.

Il territorio comunale di Monterosso Calabro è stato, così, flagellato dal maltempo, e particolarmente gravi sono stati i danni causati alle aziende agricole, agli edifici, alla viabilità pubblica, all’impianto di pubblica illuminazione, alla vegetazione d’alto fusto ed al patrimonio pubblico e privato. Alcuni nuclei familiari (tra cui qualcuno con presenza di soggetti allettati), ad oggi, hanno notevoli difficoltà ad accedere alle proprie abitazioni o risultano impossibilitati ad essere raggiunti con mezzi di emergenza.

Questa, in sintesi, la narrativa della delibera numero 53 del 12 ottobre u.s. con la quale la giunta ha chiesto alla Regione Calabria, ai sensi della L.R. n. 4/1997, la proclamazione dello stato di emergenza per il territorio del Comune di Monterosso Calabro e la messa in atto di provvedimenti, anche di carattere finanziario, per farvi fronte. Chiesta, altresì, alla Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento Protezione Civile la dichiarazione dello stato di emergenza con interventi straordinari dello Stato per far fronte alla grave situazione determinatesi.

Monterosso_Calabro-Stemma

Monterosso Calabro (VV), verso la gestione associata dei servizi al cittadino

La giunta di Monterosso Calabro ha approvato la proposta del Sindaco di procedere con lo studio di fattibilità, da commissionare ad esperti, al fine di ottenere un valido supporto utile alla decisione di costituire un processo di aggregazione. “Esso innanzitutto dovrà analizzare il territorio dei comuni che vogliono unirsi negli aspetti demografici ed economici, poi dovrà realizzare l’analisi della fattibilità organizzativa, mediante l’analisi del personale in servizio e degli assetti organizzativi dei Comuni, della fattibilità finanziaria, mediante l’analisi dei bilanci dei Comuni, e infine della fattibilità politica, mediante interviste ai Sindaci e amministratori. È necessario che i Comuni che vogliono unirsi siano finanziariamente sani e che il personale crei l’opportunità di organizzare al meglio i servizi offerti ai cittadini”, si legge nella delibera numero 48 del 31 luglio 2018.

I Comuni interessati sono San Nicola da Crissa (popolazione 1329 n° 14 dipendenti), Monterosso Calabro  (popolazione 1690 n° 13 dipendenti), Capistrano (popolazione 1031 n° 5 dipendenti), Polia (popolazione 1014 n° 6 dipendenti),Maierato (popolazione 2198 n° 17 dipendenti), Filogaso (popolazione 1417 n° 6 dipendenti), Francavilla Angitola (popolazione 1976 n° 7 dipendenti).

Dato al responsabile di Servizio l’indirizzo a compiere gli atti gestionali conseguenziali, individuando il soggetto a cui affidare la redazione dello studio di fattibilità.

Monterosso_Calabro-Stemma

Monterosso Calabro (VV), approvato il protocollo d’intesa per il sostegno di progetti di valorizzazione dei borghi della Calabria

La giunta di Monterosso Calabro ha approvato il protocollo d’Intesa, la cui copia è allegata alla delibera numero 49 del 31 luglio 2018, ai fini della predisposizione della progettazione di azioni di valorizzazione dei borghi della Calabria, finalizzata allo sviluppo turistico attraverso la concessione di finanziamenti da parte della Regione Calabria. Nell’ambito della Strategia Regionale per le Aree Urbane, l’obiettivo principale del predetto protocollo è la Promozione dello Sviluppo Locale di concerto con i comuni di San Nicola da Crissa, Filogaso, Maierato e Monterosso Calabro, comune capofila.

Nominato il responsabile del servizio Tecnico Comunale, ingegnere Giuseppe Barbara, responsabile unico del Procedimento.

Monterosso_Calabro-Stemma

Monterosso Calabro (VV), infrastrutture viarie per le strade Trinciopolo – Lanzaria e Ndiccara – Vasìa – Malopino

L’infrastrutturazione viaria relativa alle strade Trinciopolo – Lanzaria, Ndiccara – Vasìa – Malopino è al centro dell’intervento che il comune di Monterosso Calabro si propone di finanziare partecipando al bando della Regione Calabria, dipartimento 8 Agricoltura e Risorse Agricole relativo al PSR Calabria 2014/2020, attraverso la Misura 4.3 “Sostegno a investimenti nell’infrastruttura necessaria allo sviluppo, ammodernamento e all’adeguamento dell’agricoltura e della silvicoltura” e l’intervento 4.3.1 “Investimenti in Infrastrutture”, annualità 2018. Il progetto definitivo, per un importo pari ad euro 130,294,45, è stato approvato, con delibera di giunta numero 44, il 25 giugno u.s..

La misura punta a contrastare la riduzione del grado di isolamento della popolazione residente, a conseguire il miglioramento della qualità della vita, a perseguire lo sviluppo delle aziende agricole e l’aumento della competitività del sistema locale e dell’occupazione, a garantire supporto alla creazione di nuove imprese e a realizzare interventi a sostegno dell’agricoltura sociale.

L’intervento incide sulle infrastrutture che svolgono un ruolo strategico per il miglioramento delle condizioni di accesso e di lavoro all’interno dei comparti agricolo e silvicolo, rafforzando quegli elementi strutturali in grado di migliorare la competitività delle stesse aziende e degli operatori forestali.

Comuni

 

neicomuni.it – Reg. Tribunale Reggio Calabria n. 3/2018

Direttore responsabile Giuseppe Praticò
Interdata Cuzzola S.r.l.
Via del Gelsomino, 37 – 89128 Reggio Calabria (RC)
partita IVA 01153560808 – REA RC116134

Copyright 2019 - Nei Comuni ©  All Rights Reserved