La giunta di Spezzano Albanese ha aderito all’associazione Asmel, associazione per la Sussidiarietà e la Modernizzazione degli Enti Locali senza scopo di lucro e avente come fine quello di stimolare e sostenere l’innovazione e la valorizzazione del sistema delle istituzioni locali, secondo i principi di sussidiarietà, autonomia e decentramento. Approvato lo statuto lo Statuto e autorizzato il sindaco alla definizione dei rapporti con la stessa attraverso la stipula degli appositi disciplinari. L’adesione è avvenuta attraverso il versamento della quota richiesta al fondo patrimoniale e il pagamento delle quote associative annuali come singolo Comune e come CUC, allo scopo aderire ai fini statutari e di servirsene per l’espletamento dei servizi che essa eroga, avendone valutato i notevoli vantaggi per l’amministrazione.

La delibera  numero 130 del 13 novembre u.s. riferisce in narrativa che in data 23 gennaio 2013 Asmel ha promosso la costituzione della Centrale di Committenza Asmel Consortile scarl che opera a favore dei Soci “in coerenza con le linee programmatiche e d’intervento adottate dall’associazione per la Sussidiarietà e la Modernizzazione degli Enti Locali”.

La decisione del comune di Spezzano Albanese è finalizzata a facilitare l’assunzione di compiti e interventi che consentano la realizzazione efficace delle politiche di sviluppo territoriale necessarie per le promozione e la crescita del tessuto economico, sociale, culturale e turistico a livello locale e per il rafforzamento e la valorizzazione del tessuto produttivo locale.

Occorre realizzare processi di aggregazione o di strutturata cooperazione rivolti alla costituzione di ambiti di rappresentanza degli interessi locali sempre più vasti che avviino e supportino il processo decisionale in ambiti di intervento di rilevante interesse per la popolazione locale, facendosi carico della gestione delle iniziative intraprese e mettendo a disposizione di una vasta aggregazione di comuni le risorse indispensabili. L’adesione del comune di Spezzano Albanese all’associazione Asmel si innesta in questo contesto, anche in considerazione del fatto che le iniziative della Unione Europea a sostegno dello sviluppo degli Enti locali nei più svariati settori (industria, agricoltura, turismo, ambiente, infrastrutture, orientamento e formazione per giovani e disoccupati, addestramento per i lavoratori delle PMI e per i funzionari comunali) si rivolgono ai Comuni visti proprio come soggetti propulsori dello sviluppo economico e sociale, ancor meglio se associati in caso di comuni di piccole dimensioni.